venerdì 16 gennaio 2015

La nascita di Indipendenti per Besnate in un articolo della Prealpina


Riportiamo per esteso l'articolo pubblicato dalla Prealpina mercoledì 14/01/2015 con l'intervista al nostro capogruppo in consiglio comunale Camillo Luini, nel quale sono spiegate le motivazioni che hanno spinto il consigliere all'uscita dal gruppo Besnate Civica e alla fondazione del gruppo Indipendenti per Besnate, e gli obiettivi politici del gruppo.



Luini lascia la Civica di Povoleri e fonda Indipendenti

La decisione è presa. Camillo Luini lascia Besnate Civica per dar vita a un nuovo soggetto politico chiamato Indipendenti per Besnate.
Con tale scelta Luini separa la sua strada politica da quella di Romeo Povoleri, con il quale aveva fondato l’associazione Besnate Civica ed aveva formato la lista con lo stesso nome. Alle Amministrative del maggio scorso i due sono stati eletti consiglieri comunali. L’intesa e la convivenza non hanno avuto lunga durata. Fino a sfociare nella lacerazione del gruppo consiliare.
Nel consiglio comunale del 26 novembre scorso, Povoleri (capogruppo) ha preso le distanze dal suo consigliere, dichiarando: “Non rappresenta più la linea della nostra lista né in consiglio comunale né a livello pubblico, a partire da oggi”. Una frattura apparsa subito irreparabile e che non poteva avere soluzione diversa dalla separazione politica dei due.
“Povoleri – afferma Luini – ha spostato sul piano istituzionale una propria personale rivalsa per dissapori nati invece in ambito privato, che nulla hanno a che vedere con l’attività pubblica, politica e amministrativa”. Il suo sfogo prosegue: “Ha gettato purtroppo un’ombra irrimediabile su Besnate Civica. Ne sono rammaricato perché ho visto compromesso il proseguimento del comune obiettivo. Di fatto, la sua improvvida sortita ha reso impossibile ogni futura collaborazione e condivisione d’intenti, segnando l’affossamento del gruppo stesso”.
Ora Luini in consiglio comunale, come prevede il regolamento, andrà a far parte del gruppo misto. Avrà gli stessi diritti degli altri capigruppo: ricevere documenti, partecipare alle conferenze dei capigruppo, indicare persone di sua fiducia quali componenti delle commissioni consiliari. Dunque in aula consiliare, da oggi in avanti, ci saranno quattro gruppi di minoranza, ciascuno rappresentato da un unico consigliere. E sulla scena politica locale, si affaccia una nuova formazione politica, appunto Indipendenti per Besnate. Spiega Luini: “L’intento di questo gruppo, nel quale oltre a me confluiscono le persone rimaste fedeli al progetto originario di Besnate Civica, è di unire tutti coloro che vogliano, al di fuori di logiche personalistiche e partitiche, contribuire alla crescita di Besnate attraverso un’opposizione priva di faziosità, fattiva e propositiva”.