domenica 8 febbraio 2015

L'Amministrazione Comunale, l'ambiente e il decoro urbano. Una nostra istanza al Sindaco accelera la risoluzione dei problemi.

Un ambiente sano e un giusto decoro urbano garantiscono una buona qualità della vita dei cittadini. Per questo tra gli obiettivi politici di “Indipendenti per Besnate”, Gruppo di minoranza in Consiglio comunale, vi è quello di denunciare situazioni di degrado ambientale del paese, segnalarne le cause e proporre soluzioni all'Amministrazione comunale. In uno spirito di fattiva collaborazione, ma anche di controllo, per il bene del paese e dei suoi cittadini.
Oggi ci occupiamo degli effetti di alcune "distrazioni" della attuale Amministrazione. Omissioni di interventi che dovrebbero essere “d'ufficio” sono inaccettabili per i cittadini, che pretendono da chi li amministra una maggiore attenzione e cura del territorio, ma soprattutto un maggiore rispetto per chi con senso civico segnala le problematiche esistenti e si sente "snobbato".
Dopo settimane di segnalazioni sia sui social network che direttamente agli uffici comunali preposti, da parte nostra e di vari cittadini, non ottenendo la risoluzione dei problemi che sono illustrati con dovizia di documentazione fotografica nel nostro articolo, in data 6 febbraio 2015 il nostro capogruppo Camillo Luini ha inoltrato un'interrogazione al Sindaco.
Ne è seguito un apprezzato e tempestivo intervento del Sindaco stesso e dell'Assessore che ci hanno comunicato l'intenzione del Comune di far provvedere con immediatezza alla risoluzione dei problemi. Ci appare un approccio virtuoso che vede attuato nei fatti ciò che abbiamo da sempre auspicato, una collaborazione costruttiva nell'interesse dei cittadini.
Attendiamo fiduciosi e non mancheremo anche in futuro di rendere pubbliche le manchevolezze dell'amministrazione, utile a smuoverne le inerzie, così come per gli aspetti virtuosi. Grazie quindi alla collaborazione dei cittadini, alla nostra insistenza, al senso civico di “Indipendenti per Besnate” ma anche alla sensibilità dimostrata da Sindaco ed Assessore.
Ma vediamo sotto i dettagli delle problematiche rilevate.

I rifiuti abbandonati a Buzzano, presso la strada per Crugnola, da una mano incivile prima di Natale. Nonostante le numerose segnalazioni di cittadini non sono mai stati rimossi.










Con l'arrivo della neve aumenta ulteriormente il rischio di inquinamento ambientale.
Esercitazioni comunali per la realizzazione della prossima vicina discarica intercomunale?
Aspettiamo fiduciosi la rimozione promessa.
Il povero micio morto abbandonato da settimane nel parchetto di via Libertà, coperto con un ramo da una mano pietosa. Qualcuno ci ha scherzato sopra, ironizzando, dicendo che basterebbe semplicemente metterlo in un sacco e buttarlo via. Tanto è un gatto! Dimenticando sia le più elementari norme di igiene pubblica, ma anche la necessità di smaltire la carcassa come rifiuto speciale. Al di là di tutto ciò, queste attività sono comunque a carico dell'Amministrazione comunale, il cui dovere è vigilare sul territorio.
Illuminazione spenta da mesi nella rotatoria dell'ingresso dell'autostrada, la cui manutenzione è di pertinenza del Comune di Besnate. Nelle ore serali e notturne un incrocio molto pericoloso, a grave rischio di incidenti. L'attuale Sindaco, presente in pompa magna in qualità di assessore alla inaugurazione della rotatoria, ha intenzione di intervenire? Ci è stato riferito che purtroppo il Comune non può intervenire essendo stati danneggiati i cavi elettrici che portano la corrente per l'illuminazione. Bene: chiediamo però all'amministrazione comunale di fare pressione su chi deve occuparsi della faccenda per portare alla soluzione definitiva del caso. Per i Besnatesi.





La piantina che cresce rigogliosa nel pluviale del palazzo comunale. In caso di pioggia rappresenta un grave rischio di allagamento del sottotetto e di danni alla struttura interna del palazzo. Che fine ha fatto l'ordinaria manutenzione dello stabile comunale?
















Ecco, di seguito, il testo dell'interrogazione fatta dal nostro capogruppo Camillo Luini al Sindaco, e inerente le problematiche descritte sopra.

Desideriamo porre all'attenzione del Sig. Sindaco una serie di episodi, marginali se singolarmente esaminati, ma che complessivamente segnano in modo negativo l'efficienza dell'apparato comunale e denotano poca attenzione all’ambiente e al decoro del paese. Taluni di questi episodi sono stati segnalati da tempo agli uffici ma anche riportati dai besnatesi sui cosiddetti “social”, nello specifico:
  • l'illuminazione della rotonda in uscita dall'autostrada sul raccordo tra Arsago e Gallarate, di competenza del Comune di Besnate, è ormai spenta da un anno e rende pericoloso il transito notturno
  • da oltre un mese è stato segnalato un accumulo abusivo di rifiuti in località Buzzano (Via Crugnola), la Polizia municipale è intervenuta nel dicembre scorso per quanto di propria competenza, poi nulla, nonostante tutto i rifiuti non sono stati rimossi
  • nel bel mezzo del parchetto pubblico all'incrocio tra Via Libertà e Via delle Cave giace un gatto morto da oltre un mese ma nonostante le ripetute segnalazioni che girano sui “social” locali, non viene rimosso
  • Non si vogliono inoltre enfatizzare altri piccoli segnali, quali i due lampioni del nuovissimo, bello quanto costoso impianto d'illuminazione di Piazza Santa Maria al Castello, spenti da tempo per guasti, oppure le luminarie natalizie ancora posizionate sopra le vie centrali seppure siamo già a carnevale, ma anche la grondaia del palazzo comunale dove cresce “imbelle” una bella piantina che promette notevole sviluppo. E' lassù da oltre un anno ma non viene rimossa. Eppure la regolare manutenzione degli immobili pubblici ne preserva decoro e valore
  • Episodi di inefficienza spicciola che in una piccola comunità quale è la nostra incidono sulla qualità del paese ma anche nel giudizio dei besnatesi verso l'Amministrazione della quale faccio parte, e me ne dolgo. Conosciamo, del resto, l'impegno dell'Assessore competente nel cercare di risolvere celermente tali tipi di problemi ma purtroppo senza successo, almeno nei casi segnalati.
Tutto ciò premesso chiediamo al Sig. Sindaco
  • di conoscere le cause dei ritardi segnalati o dove si inceppa la catena operativa
  • se e quando saranno attuati gli interventi necessari a superare le situazioni illustrate o altre similari non citate
  • se intende appurarne le cause dei ritardi e disporre affinché episodi analoghi possano in futuro essere risolti con più adeguata rapidità. Gruppo misto Luini Camillo