domenica 23 agosto 2015

La "cà dul dutur" di Via Jerago messa in sicurezza per evitare il crollo. Lanciamo un concorso di idee.

Al rientro dalle vacanze ferragostane abbiamo trovato che dall'ex-casa ECA (o "cà dul dutur" come di si voglia) è stata rimossa una parte del tetto. L'intervento è finalizzato a mettere in sicurezza l'immobile, come ci ha spiegato l'Assessore ai lavori pubblici, nell'attesa che la politica e l'Amministrazione assumano decisioni sul suo futuro. Infatti lo stabile è fatiscente e a rischio crollo.

La sua storia la trovate qui, nell'articolo della "Libera Associazione Besnate" che ha ripercorso cento anni della casa di via Jerago.  Clikka: Storia della "Cà dul dutur".







L'edificio è di proprietà comunale, segno tangibile di cento anni di una storia virtuosa e cultura besnatese che dà merito alla lungimiranza dei nostri nonni e bisnonni.

Purtroppo, dopo che non fu più la "casa del medico", negli ultimi decenni sono mancate idee, lungimiranza e volontà di scegliere cosa fare di questo immobile tutelato dalla "Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici" del Ministero delle attività culturali.

Pareva dimenticata, destinata a totale inesorabile degrado ma oggi l'intervento di messa in sicurezza lascia presagire che forse qualcosa si muove. Merito anche dell'attenzione e degli stimoli che molti besnatesi gli hanno riservato sui "social" locali, una messa a fuoco significativa. 



 
Cosa farne oggi ? 
Salvaguardare una significativa simbolica memoria storica?
Recuperare l'immobile all'originaria architettura? Abbatterlo per un parcheggio?
Abbatterlo per costruirci un moderno immobile? Per quale destinazione d'uso preparare un progetto?
Vendere l'area a privati? Altro?
Aperti ad ogni buona idea, noi siamo contrari all'abbattimento per farne un parcheggio. 


Un "Concorso di idee" tra besnatesi da sottoporre all'Amministrazione comunale sarebbe a nostro giudizio la via migliore per la
scelta più opportuna.


Un invito pertanto ad esprimere la propria idea perchè ogni contributo è importante e tutti saranno trasmessi all'attenzione della Giunta comunale. Lo potete fare facilmente dalle nostre pagine Facebook: