giovedì 10 novembre 2016

Abolita unilateralmente dall'amministrazione comunale la Messa del 4 novembre per i caduti. Presentata dalle minoranze una Mozione in Consiglio Comunale.

Avevamo segnalato nel precedente articolo la mancata celebrazione della tradizionale Messa in suffragio dei caduti, da sempre tenutasi in occasione della celebrazione del 4 novembre, Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate.
 
La questione ha scatenato una forte polemica in paese: contrari, favorevoli, scettici, indecisi, dubbiosi sui veri motivi della scelta del Sindaco. Fatto è che domenica 6 novembre il Parroco ha celebrato una Messa "riparatrice", a suffragio dei Caduti.
Ora, il nostro consigliere (Camillo Luini) e tutti gli altri di minoranza, (Giorgio Campagnolo, Romeo Povoleri e Giuseppe Ravasi), hanno presentato una Mozione da discutere in Consiglio (che invitiamo a leggere) e sulla quale il Consiglio dovrà votare 1) per ripristinare, dal prossimo anno, la Messa del 4 novembre e 2) per stabilire che in futuro decisioni analoghe vengano prima sottoposte al vaglio di tutti i consiglieri, come prevede il protocollo.

Ecco la Mozione presentata: