martedì 6 dicembre 2016

Area feste e Monte dei Pini, opere pubbliche al minimo nel prossimo triennio. Un'Amministrazione ferma al palo.

La Giunta comunale ha adottato il PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI 2017/2019.

Trova conferma quanto sostenuto da tempo dal nostro Gruppo di minoranza in Consiglio comunale; un'Amministrazione dedita all'organizzazione di iniziative nel sociale e per la cultura che, seppure meritorie, sanno di propaganda politica, funzionale a mantenere il consenso degli affiliati. 

Ci si dimentica di progettare per ambiente e territorio: forse che la matrice culturale e politica di centro-sinistra della maggioranza in carica (qualcuno pensa ancora che sia civica?) impedisca di allargare lo sguardo?



 

Non ci sfuggono inoltre le inefficienze che condizionano persino la volontà dichiarata dalla Giunta.
Un esempio per tutti la "Realizzazione servizi igienici anche per disabili presso il parco Aldo", decisa nell'anno 2015 a seguito della scelta dei besnatesi con il "Bilancio Partecipativo".

C'è voluto un anno e solo in questi giorni è stato approvato il progetto per un prefabbricato  servizio igienico autopulente.

Per ora non c'è segno di avvio della posa ma confidiamo in un 2017 più produttivo.





 Ma ecco le opere teoricamente previste per i prossimi anni (minime e senza convinzione considerato che vengono programmate per anni futuri).

  1. Riqualificazione zona Monte dei Pini: 220.000 Euro previsti per il 2019 (allo stato manca qualsiasi progetto o idea di massima)
  2. Realizzazione area feste: 180.000 Euro previsti per il 2018 (ancora nessun progetto di massima è presente)
  3. Riqualificazione manto stradale: 100.000 Euro previsti per il 2017 (praticamente normale manutenzione)

Il prospetto certifica quanto da noi sostenuto.
Ovviamente la nostra presenza in Consiglio è, e sarà, da stimolo per le buone cose da fare, appoggiando le proposte dell’Amministrazione ove favorevoli al benessere comune, ma contestando quelle fuori luogo e le colpevoli omissioni.