sabato 14 gennaio 2017

Un nuovo architetto all'ufficio tecnico.

Sull'efficienza, le risorse ed i costi dell'ufficio tecnico comunale si favoleggia da decenni.

Dal 1 gennaio 2017 è stato assunto part-time un architetto, nuovo Responsabile dei lavori pubblici, al quale va il nostro sincero benvenuto ed augurio di buon lavoro.

Ciò non ci esime dal sottolineare una situazione che persiste da anni e precedentemente evidenziata in un nostro articolo esemplificativo che riguardava le pratiche di condoni edilizi inevasi ormai da circa trent'anni (vedi: Condoni edilizi “d’epoca” (quelli del 1985), richieste inevase dopo trent’anni.).

Per giungere all'attuale decisione evidentemente le cose non funzionano e secondo la Giunta Comunale, la presenza di tre architetti ed un geometra oltre a due addetti al "bureau" non era sufficiente a garantire un servizio valido per il paese (5.000 abitanti), anche mancando professionalità interne.
Naturale chiederci perchè in tanti anni queste professionalità non sono state sviluppate ed apprezzate oppure addirittura siano state compresse o represse.

Non siamo d'accordo sul metodo e se a ciò aggiungiamo il fatto che da oltre cinque anni l'attività edilizia è ridotta al lumicino (e di conseguenza le pratiche da evadere), le cause delle inefficienze andrebbero rimosse, non tentando di superarle con nuove assunzioni nello stile tipico dell'italico metodo burocratico/pubblico, con aggravio di costi a carico della comunità.

Siamo critici riguardo la scelta della Giunta, perchè spetterebbe proprio alla politica controllare, indirizzare e migliorare l'apparato ove questo non funzioni, e non viceversa come invece avviene: la burocrazia che condiziona la politica.

 Ecco, invece, come la Giunta comunale ha giustificato l'attuale assunzione:

" ...una situazione di criticità nell’attuale configurazione del Settore Gestione del Territorio,il quale incorporando al proprio interno il Servizio Urbanistica, Edilizia ed Ecologia ed il Servizio Lavori Pubblici, entrambi gestiti da un unico Responsabile di Settore, viene a costituire un collo di bottiglia che influenza negativamente l’efficienza di entrambi gli ambiti, ed in particolare quello relativo a lavori, opere pubbliche e manutenzioni"

 e
"...considerato che, in esito ad una ricognizione del personale dipendente del Comune di Besnate, non è stato possibile individuare professionalità interne idonee al ruolo in questione, stante il non possesso di adeguate competenze specifiche e della necessaria esperienza gestionale rispetto alla direzione di un settore complesso, eterogeneo e strategico per l’amministrazione comunale".

 






Dalla nostra posizione di "Indipendenti" presenti nel Consiglio Comunale, non avendo posizioni preconcette o parti politiche alle quali dover riferire oppure allinearsi, possiamo segnalare le nostre critiche ogniqualvolta siano necessarie (come in questo caso) così come condividere scelte di Sindaco e Giunta quando le reputiamo valide.  

 

giovedì 12 gennaio 2017

Contributi per 20.200 euro ad Enti ed Associazioni besnatesi. Pubblicata in questi giorni la delibera della Giunta con i fondi assegnati relativi alla gestione 2016.



  Ecco il riparto:


MUTUA SANITARIA BESNATE                €.  5.000,00


PARROCCHIA S. Martino                         €.   5.700,00


PARROCCHIA S. Martino


  • Gruppo Caritas                                €.   1.000,00


  • Oratorio – Minipalio                        €.   2.700,00


  • Corpo musicale S. Eugenio           €.  3.500,00


GRUPPO ALPINI                                        €.     800,00 


PRO LOCO BESNATE                               €.   2.150,00                    


ASS. COMB. E REDUCI                             €.    200,00


PICCOLO CENACOLO DI MARIA Onlus €.   450,00


CIRCOLO ACLI BESNATE                        €.    200,00


AUSER                                                          €.    500,00


CENTRO RICREATIVO 50 IN SU            €.    300,00


GRUPPO SBANDIERATORI E MUSICI €.    500,00


 PALLAVOLO BESNATE                            €. 1.750,00


AUDACE SPORTIVA BESNATESE         €.    850,00


ASSOCIAZIONE CALCIO                          €.  4.900,00


GRUPPO SPORTIVO PREALPINO         €. 2.000,00


SCI CLUB Besnate                                      €.   250,00


G.S. CASORATE BASKET                         €.   450,00