mercoledì 25 ottobre 2017

Lavori pubblici nel 2018. Rivista la programmazione, abolita l'area feste, una presentazione ineccepibile, un cambio di passo.

Nel Consiglio comunale di stasera, 25 ottobre 2017 il Sindaco ha presentato la nuova programmazione dei lavori che saranno attuati nel 2018  utilizzando la somma di 545.000 euro svincolati dal "patto di stabilità".
Rispetto alla precedente previsione è stata cacellata l'"area feste" ed i relativi 300.000 euro, girati in buona parte per le strade, messa in sicurezza, piste ciclopedonali ed altro.
Ne avevamo trattato in un prededente articolo e che l'area feste non fosse una priorità ne eravamo convinti.
La nuova programmazione va esattamente secondo quanto avevamo auspicato e per  questo motivo abbiamo espresso parere favorevole alla deliberazione presentata dal Sindaco.
La presentazione delle nuove opere effettuata a mezzo slides nel corso del Consiglio comunale è stata molto utile, una esaustiva spiegazione del Sindaco, una progettazione chiara per la quale ci siamo sentiti di dare merito al personale coinvolto diretto dalla nuova Responsabile dell'Ufficio lavori pubblici. Un plauso e buon lavoro .

Veniamo ai dettagli:

  
  • Strade: nuovo guardrail a protezione sul ponte autostradale di Via Libertà. Pista pedonale su Via Libertà da Via Vittorio Veneto fino al ponte autostrada. Pista pedonale su Via Vittorio Veneto. ASFALTATURE: Via Jerago, Via Magenta, Via Mons. Zocchetta, Via Puccini, Via Carducci (parte), Via Crugnola (parte). PARCHEGGIO scuole elementari. BARRIERE laterali sui cavalcavia della ferrovia di Via Libertà, Ronchetti, Centenate. FIORIERE e panchine "terrazza sulle Alpi" in piazza Santa Maria al Castello.  Complessivamente 371.000 euro.
  •  Scuole medie:  manutenzione esterna, cancelli, recinzione, portone di legno da sostituire, intonaco esterno, bagno insegnanti, tinteggiature interne, nuova aula didattica. 70.000 euro. 
  • Scuole elementari: interventi su tapparelle, pavimentazione spazi comuni, bagni, servizi igenici palestra. 44.000 euro.
  •  Cimitero: nuovi loculi ed ossari. 60.000 euro.






Consigliere comunale
Camillo Luini


    

giovedì 19 ottobre 2017

Le ragioni del Referendum e l'importanza di andare a votare. Come la pensa il nostro Sindaco ?

Sulle ragioni e finalità del Referendun del 22 ottobre 2017 abbiamo poco da aggiungere ed ovviamente siamo per il SI senza dubbi, siamo Indipendenti da partiti ma non indifferenti per i ritorni in positivo se i lombardi manderanno alle istituzioni un segnale forte che possa orientare lo Stato a delegare alla nostra Regione  competenze e risorse economiche per gestirle in autonomia (articolo 117 della Costituzione).

Per questo motivo domenica 22 ottobre sarà importante andare a votare, lasciare che facciano gli altri non porta mai bene.
Ma la "politica" nazionale e locale è divisa e registriamo che si sono espressi a favore del "SI":
  • il Comitato dei Sindaci per il sì del Partito Democatico (ad esempio il Sindaco Davide Galimberiti di Varese, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e i Sindaci di Bergamo Giorgio Gori e di Mantova Mattia Palazzi).
  • la Lega Nord,
  • Forza Italia,
  • il Movimento 5 stelle
E a Besnate ?  Dal Sindaco e dal suo partito (PD) nessun segnale. Eppure sarebbe interessante per i besnatesi conoscerne l'orientamento, sarebbe indicativo, per l'oggi e per il domani. Se  emergesse (l'orientamento), Vi terremo informati.

Facciamo seguire 9 schede che bene illustrano il tema referendario:  
 
 


 
 per Indipendenti in Consiglio Comunale
consigliere Camillo Luini