domenica 17 dicembre 2017

Favoletta di Natale besnatese

A cura di Libero Pensiero

Caro concittadino. Siamo prossimi al Natale. La festa non è tale senza la tradizionale favola natalizia. Ecco allora una classica storia natalizia besnatese.
Prenditi qualche minuto. Siediti al calduccio e fatti raccontare questa bella favola.
Devi sapere che a Besnate va tutto bene. Tutto funziona. Tutti sono contenti.

Ecco perché:
  • Abbiamo un centro di accoglienza con 23 migranti che gironzolano per il paese e ogni tanto offrono servizi per il mantenimento del pubblico decoro. Servizi che peraltro dovrebbero essere svolti da dipendenti comunali per questo pagati (con i nostri soldi)
  • Abbiamo strade con crateri che la luna se li sogna
  • Abbiamo cartelli stradali che sono vere e proprie opere d’arte astratte, ed in quanto tali incomprensibili
  • Abbiamo una viabilità a rischio di incolumità personale di pedoni, ciclisti e automobilisti
  • Abbiamo necessari, utilissimi ed economici dissuasori della velocità (velo ok) che la nostra amministrazione comunale ha installato per il nostro bene e la nostra sicurezza
  • Abbiamo modernissime piste di pattinaggio nei viali del cimitero dove gli anziani e non, possono esercitarsi nel loro sport preferito, anche se a rischio dei propri femori
  • Abbiamo la massima espressione della democrazia, ovvero il bilancio partecipato, i cui risultati, fondamentali per il progresso del paese, sono sotto gli occhi di tutti
  • Abbiamo la tassa sui rifiuti più cara del circondario, ma non abbiamo però la tassa sulla prima casa
  • Abbiamo rappresentanti delle istituzioni sempre presenti sul territorio, pronti a svolgere con solerzia il loro dovere al servizio del cittadino
Non ti è piaciuta la favoletta? Dici che è sempre la stessa? Anno dopo anno. Non cambia mai? Beh, sei proprio incontentabile!